Progetti afferenti all’area Youth di opportunità internazionali

Science of Cooking

Science of Cooking: La scienza in cucina!

Science of Cooking

Promosso da un team di cinque organizzazioni provenienti da quattro paesi diversi, Science of Cooking è un progetto europeo Erasmus+ KA2, che mira a contribuire al cambiamento sociale ed al generale miglioramento dell’Unione Europea e degli Stati membri. Attraverso il progetto vogliamo concentrarci sul coinvolgimento diretto degli utenti, facendo partecipare direttamente gli adulti con disabilità intellettiva alle attività e agli eventi del progetto. Se siete a conoscenza di persone con una disabilità intellettiva, o se voi stessi siete potenziali beneficiari, potete contribuire direttamente allo sviluppo delle attività ed i risultati di progetto. In questo modo, tutti i risultati e gli esiti saranno adatti alle esigenze degli adulti con disabilità intellettiva.

Imparare le STEAM cucinando

Grazie a questo risultato, vi presentiamo un nuovo approccio all’apprendimento e all’insegnamento. Vi forniremo le conoscenze, i metodi e le risorse per migliorare il processo di apprendimento degli adulti con disabilità intellettiva.

Il ricettario STEM

Il libro di cucina sarà sviluppato e progettato appositamente per le esigenze degli adulti con disabilità intellettiva e fornirà opportunità di apprendimento STEM e informazioni interessanti e facili da usare, migliorando il processo di apprendimento attraverso la cucina e le ricette.

Attività educative game-based

Utilizzando il libro di cucina e il kit di strumenti come base, stiamo progettando un approccio legato al gioco per rendere gli esercizi più motivanti e coinvolgenti. Nel 2025, potrete provare voi stessi le attività di gioco e gli esercizi che combinano cucina e apprendimento STEM!

Il progetto

Il nostro progetto utilizza l’interattività e le possibilità di osservazione della cucina per sostenere gli adulti con disabilità intellettiva nell’apprendimento di argomenti STEM. Vi forniamo un approccio completo che vi permetterà di utilizzare la cucina come metodo di apprendimento interessante e motivante, con un libro di ricette facile da usare e coinvolgente per i lettori, e attività basate sul gioco, che offrono una possibilità interattiva di partecipare e impegnarsi nei temi delle STEM e della cucina.

STEM

STEM è un termine comunemente usato per indicare i settori della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica, soprattutto in ambito educativo. Combina ricerca, istruzione, consapevolezza ed esplorazione delle quattro aree.

Scopri di più sul progetto, le attività e i risultati su www.scienceofcooking.eu

ESC juventude social Amarante

Due nuove opportunità di volontariato ESC insieme a Equação e Casa da Juventude de Amarante

Oggi vi raccontiamo di due nuove opportunità di volontariato Esc insieme a Equação e Casa da Juventude de Amarante.

ESC NATURAL Amarante

Il progetto si chiama Natural: alternativas sustentáveis e si tiene ad Amarante Muravera, presso la cooperativa Equação, Crl intorno ai temi di green skills, inclusione, lotta alla discriminazione delle persone giovani emarginate.
Per altre info potete consultare l’infokit che trovate QUI o scrivere una mail a volunteering@eufemia.eu

ESC juventude social Amarante

Il secondo progetto invece si intitola Juventude social e si tiene ad Amarante, Portogallo, presso l’organizzazione Aventura Marão Clube intorno ai temi di youth work, inclusione – equità, creatività e cultura.

Per altre info potete consultare l’infokit che trovate QUI o scrivere una mail a volunteering@eufemia.eu

Il gioco Mai smettere di giocare, lo dice anche la scienza.

Il gioco: mai smettere di giocare, lo dice anche la scienza!

Giocare piace un po’ a tutti e, a pensarci bene, attraverso il gioco impariamo a conoscere il mondo intorno a noi fin da quando siamo bambini. Il gioco ci coinvolge da sempre ed è uno dei primi strumenti che, consapevolmente o meno, facilita il nostro apprendimento proprio grazie al suo potere trascinante. Giocare è considerata dalle scienze del comportamento come un’attività di intrattenimento volontaria e motivata svolta per scopo ricreazionale. Un gioco, per essere tale, deve possedere degli obiettivi chiari e predefiniti e deve essere definito secondo precise regole la cui infrazione comporta sanzioni per chi le commette. 

Sono diverse le caratteristiche che definiscono la piacevolezza dell’esperienza di gioco: in primis, si tratta di un’attività che è parte integrante della natura umana proprio perché fin da piccoli, giocando, si inizia a scoprire la vita. Il gioco, inoltre, aiuta il cervello a produrre endorfine generando una sensazione di benessere. Giocando, ci confrontiamo infatti con molte emozioni ravvicinate: le viviamo con leggerezza perché siamo consapevoli della loro limitatezza nello spazio e nel tempo e così ce le godiamo senza remore. Infine, attraverso il gioco entriamo in relazione con altri giocatori: ciò permette di sperimentare dinamiche di cooperazione o di sfida attraverso l’applicazione di strategie e di ragionamenti e lo sviluppo della creatività.

Le dinamiche di gioco, regolarmente integrate in attività didattiche rivolte ai più piccoli, sono sempre più applicate anche nelle attività non formali per l’educazione di diverse fasce di età proprio per il loro potere di favorire l’acquisizione di competenze trasversali oltre che arricchire il percorso di formazione rendendolo più attivo e partecipe.

Nuovi approcci all’apprendimento non formale.

Negli ultimi anni, vi è stata una presa di consapevolezza circa le potenzialità dell’apprendimento non formale. Con l’obiettivo di renderlo più coinvolgente e interattivo, vi sono diverse metodologie che stanno diventando sempre più popolari e vengono applicate in diversi tipi di contesti, sia educativi oltre che in attività aziendali. Stiamo parlando delle metodologie relative alla Gamification e al Game Based Learning. Vediamole nel dettaglio.

La gamification è l’uso di elementi di gioco in contesti non ludici, come ad esempio l’ambiente di lavoro o l’istruzione, per motivare e impegnare le persone. L’obiettivo della gamification è quello di rendere le attività più divertenti e coinvolgenti, migliorando così la motivazione e la partecipazione delle persone.

L’efficacia di questa metodologia risiede nel riuscire a creare motivazione nell’utente attraverso elementi come il punteggio, la classifica, i livelli etc.

Proprio come sosteneva Albert EinsteinIl gioco aiuta ad ottenere e vedere migliori soluzioni, a sentirsi migliori, a trovare nuovi usi e nuove modalità di porsi di fronte alle solite azioni”, attraverso la metodologia della gamification, si crea spazio per l’ascolto e lo sviluppo del pensiero laterale e quindi alla sperimentazione della creatività attraverso diversi stimoli. 

Il Game Based Learning si riferisce all’utilizzo di giochi educativi per migliorare l’apprendimento dei giocatori. In questo caso, il gioco stesso diventa il metodo di insegnamento. Questo tipo di apprendimento può essere utilizzato in una vasta gamma di contesti, come ad esempio l’istruzione formale, la formazione aziendale o la riabilitazione fisica.

I giocatori, risolvendo problemi all’interno del gioco, imparano attraverso l’esperienza pratica (learning by doing): essi possono applicare le conoscenze acquisite sui banchi di scuola in un contesto pratico e vedere come queste possono essere utilizzate nella vita reale. Il Game Based Learning può essere utilizzato in molte aree dell’educazione (matematica, scienza, storia e lingue). Questa metodologia è utilizzata per sviluppare competenze come il pensiero critico e creativo, il pensiero computazionale, il problem solving, la capacità di collaborazione etc.

Esempi e applicazione.

L’applicazione delle metodologie sopra descritte, è riscontrabile anche nell’ambito delle Industrie Culturali e Creative. Ne è un esempio l’azienda WE ARE MUESLI, nata nel 2011 a Milano che sfrutta la metodologia del Game Based Learning per valorizzare e promuovere il patrimonio storico, culturale e artistico italiano. Attraverso la progettazione di attività digitali e fisiche come le Escape Room o i giochi analogici, vengono trasmesse nozioni e competenze in ambito letterario e artistico. WE ARE MUESLI collabora con enti pubblici, scuole e aziende e crea prodotti per far riflettere su temi di importanza storica come ad esempio il docu-game “Venti mesi” sulla resistenza antifascista italiana oppure “Wer ist wer” realizzata in merito ai trent’anni dalla caduta del muro di Berlino.

Un esempio, invece, di applicazione della metodologia della Gamification è quello relativo al card-game The Shapers – carte per dare forma al vostro futuro. Si tratta di un’attività sviluppata dall’azienda slovena BB Consulting, nell’ambito del progetto europeo StayOn attraverso il Fondo di sovvenzioni SEE e Norvegia per l’occupazione giovanile. Il gioco si compone di carte ed è uno strumento di sviluppo personale. Infatti, trae ispirazione dalla teoria dei tipi di personalità sociale di Merrill-Reid e dai tipi di Erikson del comportamento umano sul posto di lavoro. Il gioco propone sfide, domande e citazioni con l’obiettivo di rafforzare alcune soft skills: può essere giocato individualmente oppure in un contesto di coaching/mentorship.

In conclusione, il gioco è molto più di un passatempo; è un potente strumento per apprendere, motivare e crescere sia a livello individuale che collettivo. Incorporare elementi ludici nelle attività quotidiane può portare a risultati sorprendenti, migliorando la qualità della formazione, il coinvolgimento e la collaborazione in molteplici contesti. Quindi, la prossima volta che giocate, ricordate che state facendo molto di più che divertirvi: state imparando e crescendo. Non smettete mai di giocare!

 

Escape Rooms for the Cultural and Creative Industries è co-finanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea

Favorire lo sviluppo dell'imprenditorialità nei giovani: Un'analisi approfondita

Favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità nei giovani: un’analisi approfondita.

parole di Ewa Grynicka

Nelle scuole polacche si dedica molta attenzione allo sviluppo delle competenze dei giovani, sia degli studenti della scuola primaria che di quelli della scuola secondaria. La parola “competenza” viene definita come la capacità di mettere in pratica azioni specifiche, sfruttando ciò che è stato appreso in precedenza. È fondamentale distinguere la competenza dalle abilità, che costituiscono insieme alla conoscenza e agli atteggiamenti la cosiddetta triade delle competenze.

L’approccio standard alla lezione prevede il raggiungimento di obiettivi, ma sarebbe preferibile che gli insegnanti specificassero le aspettative rispondendo a tre domande chiave:

  • Quali conoscenze acquisiranno o approfondiranno i miei studenti oggi?
  • Quali competenze approfondiranno?
  • Quali atteggiamenti formeranno?

Pianificare ogni lezione tenendo conto di queste domande aumenta le possibilità di sviluppare competenze utili nella vita dei giovani studenti. Considerando il tempo trascorso a scuola, che è sufficiente, sarebbe ideale concentrarsi sulla promozione dello spirito di iniziativa e dell’imprenditorialità.

La comunicazione e il lavoro di squadra sono fondamentali per lo sviluppo delle competenze imprenditoriali. I giovani preferiscono lavorare in gruppo e l’insegnante gioca un ruolo cruciale nel formare gruppi con diverse personalità e caratteri. La cooperazione è essenziale per imparare a esibirsi di fronte a un pubblico e acquisire una responsabilità condivisa per le azioni e gli effetti dei compiti completati.

Tuttavia, bisogna essere realistici, poiché spesso si affrontano sfide come animosità tra gli studenti o accuse di pigrizia. Per sviluppare le competenze imprenditoriali, potrebbe essere utile iniziare insegnando agli studenti a pianificare e organizzare il proprio lavoro prima di passare alle attività di gruppo.

Un’altra sfida è rappresentata dalla competizione con le distrazioni esterne, come i social media e altre attività extra-scolastiche, che spesso impediscono agli studenti di concentrarsi sulla pianificazione delle attività e sullo sviluppo delle competenze imprenditoriali.

La creatività e la volontà di assumersi dei rischi sono competenze imprenditoriali essenziali, ma spesso diminuiscono man mano che gli studenti crescono e si preoccupano di essere giudicati dai loro compagni. Lavori scritti o attività di progetto possono aiutare a incoraggiare la creatività degli studenti, permettendo loro di esprimere le proprie idee senza sentirsi troppo esposti.

Infine, la comunicazione è una competenza trasversale indispensabile per diventare imprenditori di successo. Essa permea tutti gli aspetti dello sviluppo delle competenze imprenditoriali, consentendo agli studenti di presentare idee, mostrare creatività, cooperare in gruppo e raggiungere obiettivi. In sintesi, la scuola dovrebbe fornire agli studenti molte opportunità di parlare e comunicare liberamente, affrontando una vasta gamma di argomenti, sia banali che significativi, per formare giovani imprenditori in grado di interagire efficacemente con il mondo e gli altri.

Escape Rooms for the Cultural and Creative Industries è co-finanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea 

Skills for Daily Life – Scambio Internazionale in Spagna

 

Informazioni sul progetto:

I sistemi educativi insegnano ai giovani letteratura, matematica, storia, scienze, geografia e molte altre cose importanti e fondamentali.
Ma per quanto riguarda la vita quotidiana? Spesso la scuola non prevede corsi di cucina o laboratori pratici su come usare gli attrezzi, cucire, ecc. 

Dal confronto con un gruppo di ragazzi e ragazze, è emerso quanto invece questo sia fondamentale per imparare a prendersi cura di sé stessi. Allora perché non iniziare a imparare proprio da uno scambio internazionale?

Finisci le vacanze di Natale in bellezza, finiscile ad Arenas!

Date del progetto: 2-10 Gennaio 2024

Dove: Arenas de San Pedro, Spagna

Numero partecipanti: 11 partecipanti tra i 13 e i 18 anni + 1 Group Leader

Quota (tutto incluso**): 200€ 

⚠️ Se dovessi riscontrare degli ostacoli economici nel pagare la quota per qualsiasi motivo, ti invitiamo a farcelo presente così da trovare una soluzione insieme!

Ambiti: Competenze utili alla vita di tutti i giorni che…non si insegnano a scuola 🙂

Maggiori informazioni: INFOPACK

Come candidarsi: compila questo form entro il 12 Novembre

Q&A

Cos’e uno scambio internazionale?

Una settimana o poco più per condividere idee e creare nuove proposte in un clima internazionale, che stimoli il dialogo, la cooperazione e la valorizzazione delle differenze. Le attività in programma si rifanno a metodi di educazione non formale, tra i quali vi saranno dibattiti, attività all’aperto, simulazioni e tanti workshop e laboratori.

Come vengono fatte le selezioni?

In base alla età
Gender balance
Residenza a Torino o regione Piemonte
Partecipazione ad altre attività dell’associazione
Cosa comprende la quota di iscrizione?

La quota comprende viaggio, vitto, alloggio, tessera associativa, assicurazione e attività previste dal programma. La quota permette anche di cofinanziare il progetto e di contribuire ad un fondo di solidarietà interno che ogni anno ci permette di coprire i costi vivi (es. assicurazione/iscrizione all’associazione) per consentire la partecipazione di ragazzi e ragazze con minori opportunità economiche. Sono esclusi eventuali extra quali: drink fuori pasto, souvenir, visite non previste dal programma e tutto quanto non specificato.

Questa lista è provvisoria e le date possono essere modificate in base agli accordi tra organizzazioni partner. In quel caso sarete informati via email di qualsiasi cambiamento. Nelle prossime settimane verranno pubblicate anche delle altre opportunità. Rimani aggiornat3!

Sustainable Factory – Let this project be a bright sign that step by step brings light to our world, which we want to share with future generations!

Climate change is no longer an abstract threat – it is shaping our everyday reality. Nature is becoming increasingly fragile, and we must take its preservation into our own hands. On August 30th, young people from different corners of Europe gathered in Clavier, a small village in Italy, with the primary goal of discussing the importance of sustainability. Sustainability is more than just a trendy word; it is a way of life. This is what the participants of our project understood as they shared experiences about sustainable food consumption, energy efficiency, and waste reduction. We realized that the conservation of nature is not an optional matter – it is an integral part of life. We must protect our planet’s biological diversity and safeguard the ecosystems in which we live.

During this project, participants had a wonderful opportunity to get acquainted with the cultures and perspectives of other countries on sustainability. This international dialogue enriched our understanding of the issues and provided insights into how other countries are addressing them.

Throughout the project, we discussed many important topics. We talked about renewable energy sources and energy-saving methods, promoted sustainable food consumption, and discussed how education can be a tool for ensuring future sustainability. Additionally, we emphasized the influence of consumers and the possibilities for sustainability through simple actions like sorting and reducing waste. We spoke that future generations will inherit the world we are creating today, so it is our responsibility to ensure that they inherit a planet full of life and beauty rather than problems and disasters.

This project will have a long-lasting impact. Participants returned to their countries with new knowledge and the motivation to make a difference in their communities. 

It was not just education; it was an invitation to take action.

Have a nice day!

Don’t stop the music! – Scambio internazionale in Polonia

Se la musica e il viaggio sono le tue passioni, non puoi farti scappare questa opportunità

Questa proposta è uno scambio internazionale che avrà luogo in una bellissima regione montuosa della Polonia ️

Il tema sarà la musica e l’impatto che essa ha nella nostra vita e nella nostra società. Se hai desiderio di scoprire quali sono le tradizioni musicali di altri paesi, se hai voglia di ballare e suonare con altri giovani europei, non aspettare ancora: candidati subito compilando il form cliccando qui entro lunedì 2 ottobre!

Informazioni sul progetto:

Date del progetto: 7-14 Ottobre 2023

Dove: Polonia

Numero partecipanti: 6 di età compresa fra i 18 e i 29 anni + 1 Group Leader

Quota (tutto incluso**): 50€

⚠️ Se dovessi riscontrare degli ostacoli economici nel pagare la quota per qualsiasi motivo, ti invitiamo a farcelo presente così da trovare una soluzione insieme!

Ambiti: Musica ed espressione culturale

Maggiori informazioni: INFOPACK

 

Q&A

Cos’e uno scambio internazionale?

Una settimana o poco più per condividere idee e creare nuove proposte in un clima internazionale, che stimoli il dialogo, la cooperazione e la valorizzazione delle differenze. Le attività in programma si rifanno a metodi di educazione non formale, tra i quali vi saranno dibattiti, attività all’aperto, simulazioni e tanti workshop e laboratori.

Come vengono fatte le selezioni?

  • In base alla età
  • Gender balance
  • Residenza a Torino o regione Piemonte
  • Partecipazione ad altre attività dell’associazione

Cosa comprende la quota di iscrizione?

La quota comprende viaggio, vitto, alloggio, tessera associativa, assicurazione e attività previste dal programma. La quota permette anche di cofinanziare il progetto e di contribuire ad un fondo di solidarietà interno che ogni anno ci permette di coprire i costi vivi (es. assicurazione/iscrizione all’associazione) per consentire la partecipazione di ragazzi e ragazze con minori opportunità economiche. Sono esclusi eventuali extra quali: drink fuori pasto, souvenir, visite non previste dal programma e tutto quanto non specificato.

Questa lista è provvisoria e le date possono essere modificate in base agli accordi tra organizzazioni partner. In quel caso sarete informati via email di qualsiasi cambiamento. Nelle prossime settimane verranno pubblicate anche delle altre opportunità. Rimani aggiornat3!

Scambio internazionali “The Factory of Sustainability”

Scambio internazionale in Torino: “The Factory of Sustainability”

 

La sostenibilità è un valore fondamentale per la nostra organizzazione. Ci impegniamo a promuoverla in modo olistico, includendo l’ambiente, la società, l’economia e la nutrizione. 

Con questa iniziativa vogliamo coinvolgere i giovani e promuovere la sostenibilità in tutte le sue forme. Attraverso attività concrete, rifletteremo insieme su come la sostenibilità possa essere applicata alle nostre vite e alle nostre comunità. 

E’ vero: il viaggio non sarà lungo, ma sarà comunque un’ottima occasione per vivere un’esperienza interculturale e formativa facendo conoscere il nostro territorio ad altri giovani!

 

Date del progetto: 30 agosto – 8 settembre 2023

Dove: Turin, Italia

Numero partecipanti: età compresa fra i 13 e i 17 anni

Quota (tutto incluso**): 50€

⚠️ Se dovessi riscontrare degli ostacoli economici nel pagare la quota per qualsiasi motivo, ti invitiamo a farcelo presente così da trovare una soluzione insieme!

Ambiti: Aprire un dibattito sulla sostenibilità e coinvolgere i giovani con buone pratiche

Esperienze di vita comunitaria in un ambiente interculturale e discussione sulla crisi climatica

Infopack disponibile qui.

Come candidarsi: compila questo form entro il 7 Agosto

 

 

 

Q&A

Cos’e uno scambio internazionale?

Una settimana o poco più per condividere idee e creare nuove proposte in un clima internazionale, che stimoli il dialogo, la cooperazione e la valorizzazione delle differenze. Le attività in programma si rifanno a metodi di educazione non formale, tra i quali vi saranno dibattiti, attività all’aperto, simulazioni e tanti workshop e laboratori.

Come vengono fatte le selezioni?

  • In base alla età

  • Gender balance

  • Residenza a Torino o regione Piemonte

  • Partecipazione ad altre attività dell’associazione

Cosa comprende la quota di iscrizione?

La quota comprende viaggio, vitto, alloggio, tessera associativa, assicurazione e attività previste dal programma. La quota permette anche di cofinanziare il progetto e di contribuire ad un fondo di solidarietà interno che ogni anno ci permette di coprire i costi vivi (es. assicurazione/iscrizione all’associazione) per consentire la partecipazione di ragazzi e ragazze con minori opportunità economiche. Sono esclusi eventuali extra quali: drink fuori pasto, souvenir, visite non previste dal programma e tutto quanto non specificato.

Questa lista è provvisoria e le date possono essere modificate in base agli accordi tra organizzazioni partner. In quel caso sarete informati via email di qualsiasi cambiamento. Nelle prossime settimane verranno pubblicate anche delle altre opportunità. Rimani aggiornat3!