Active Youth: Better Environment!

TC – Horka Nad Moravou 08 – 15/07/2018

Al ritorno dal Training Course organizzato da YEE – Youth and Environment Europe – abbiamo fatto qualche domanda alle due partecipanti inviate da EUfemia, Rita e Shadey, per capire cosa abbia rappresentato per loro quest’esperienza.

Domanda: Perché hai deciso di partecipare a questo TC?

Rita: L’anno scorso avevo conosciuto YEE durante una Study Session a Strasbourg ed ho imparato tanto con loro. Dopo aver formalizato la partnership con Eufemia e loro per questo progetto non avrei potuto non partecipare!

Shadey: Beh, tolto il fatto che amo i Training Courses ♥, ho deciso di partecipare a questo nello specifico perché sentivo di non saperne abbastanza di partecipazione attiva dei giovani nel contesto ambientale. E chi meglio di YEE avrebbe potuto soddisfare i miei bisogni?

D: Pensi di aver imparato qualcosa di nuovo? Se sì, cosa?

R: Si! Più che imparato nuovi concetti, ho principalmente scoperto nuovi metodi e attività per fare con altri ragazzi. Ed ho preso tanta ispirazione e spinta per progetti futuri.

S: Sì, assolutamente! Come detto in precedenza, non sapevo molto riguardo al tema, quindi ho ampliato molto i miei orizzonti in materia di ambiente e cambiamento climatico. In più, ho imparato tantissimo sul campaigning, sull’advocacy e sulla negoziazione, tutti aspetti che possono tornare utili anche in altri campi!

D: Ok. Belli i trainings, eh.. però non può essere tutto rose e fiori?! Vogliamo conoscere un elemento negativo del TC?!

R: Avevo paura che non ci fosse nessuna novità in questo training, ma alla fine non è stato così. Forse avrei voluto una condivisione maggiore sul lavoro delle diverse organizzazioni coinvolte e di good practices.

S: Mmm… Mah, ogni tanto c’era poca chiarezza nei contenuti, però credo sia normale. Non può sempre filare tutto liscio!

D: Consiglieresti di partecipare ad un TC di YEE?

R: Assolutamente.

S: Sì, sì e ancora sì!

D: Commenti finali?

R: Partecipare ad un Training o Youth Exchange porta sempre apprendimenti inaspettati. Impariamo non solo dentro la conference room ma anche durante i momenti destrutturati, in condivisione con gli altri partecipanti. È bello trovare like-minded people e sentire che altri la pensano come noi e che possiamo costruire delle cose insieme.

S: Quando avete l’opportunità di partecipare ad un Training Course, Youth Exchange e in generale ad un’attività di formazione non-formale, coglietela a volo!

Grazie ragazze! Chissà se la loro esperienza ha solleticato il vostro interesse 😉 magari al prossimo TC ci sarà qualcuno di voi!

Breathe in, breath out

From 18th to 30th of June me and other participants from different parts of Europe and European neighbours had the opportunity to participate in the training course “Breathe In “, thanks to the program Erasmus+. I was there with other young people like me, our smiles connected us and the conversations started so easy that from the trip in bus I understood something amazing was going to start! When finally we arrive in the camp a powerful rain was waiting for us, so we entered soon in contact with the land. There are photos of the camp but they cannot express the emotions that we lived there. The food after hikking, the solidarity in the trail, the emotion on the top of the hills. We shared more than two weeks together, we put in practice the values that our EU is promoting: the solidarity between people, without differences of gender or nationality, we felt European , we felt humans. In our camp we learned more that what school can teach, we learned what means control your instincts, the values of food, water and over all: cooperation and friendship. I just can say thanks to the host organisation for the incredible work, thanks to European Union to gave me this opportunity. We are creating the new generation, we are growing without bordersand prejudices and today, looking what is happening around myself, I really believe that these type of projects are our future.

Katherines Jacome


This June, thanks to ICPI and Mosta YEC I made two journeys. First one trough an amazing place, Racha in Georgia; stunning mountains, glaciers, rivers. Second journey was inside myself, exploring boundaries, pushing limits, using internal resources. Uncontaminated nature is the proper setting to expand your comfort zone and, going back to “civilization” appreciate even more the benefits of that.
Davide Ricca

 

 


The project was funded under the Erasmus+ programme and gathered up 28 youngsters from Malta, Bulgaria, Spain, Italy, Ukraine, Portugal, Lebanon, Georgia.

EVS Supporto a persone con disabilità – CZ

Slezskà diakonie cerca volontari per diversi progetti di volontariato in Repubblica Ceca!

Quando?
Da settembre 2018

Quanto tempo?
9 o 12 mesi

Chi? 
Giovani tra i 18 e i 30 anni, interessati a supportare un’equipe di specialisti nel lavoro con persone affette da disabilità.

Perché?
La risposta è dentro di te. E però… (semicit Corrado Guzzanti).

In allegato:

Il progetto è cofinanziato da Erasmus+, i volontari sono coperti da idonea assicurazione e usufruiscono di viaggio, vitto, alloggio e pocket money inclusi nel programma.

Per maggiori informazioni: evs@eufemia.eu